Elimina le rughe con il COLLAGENE ! - Sabai Thai Spa
Cento Benessere Thailandese Bergamo
Category Blog

Collagene, elisir di lunga giovinezza !

Collagene: che cos’è, a cosa serve e cosa succede al nostro corpo quando, per via dell’età o dell’intensa attività sportiva, ci troviamo in una situazione di carenza.

Il collagene è la principale proteina del tessuto connettivo animale e negli uomini rappresenta circa il 6% del peso dell’intero corpo umano.

Non è presente solo nella pelle o nelle articolazioni, come sarebbe facile immaginare, ma è parte costituente della cornea, delle ossa e persino del sistema cardiovascolare….

La sua importanza è tale che l’assunzione attraverso una dieta equilibrata, o a livello topico per migliorare l’aspetto e il turgore della pelle, può non essere sufficiente, soprattutto dopo una certa età o in chi pratica sport di resistenza.

Per spiegare che cos’è il collagene e perché è importante, è possibile portare ad esempio le azioni che facciamo ogni giorno come sorridere o aggrottare la fronte. In questo caso sottoponiamo le fibre di collagene ad uno stress che si manifesta con una piega temporanea della pelle. È qui che entra in gioco l’elastina, un’altra proteina presente nel nostro organismo, capace di riportare tutto alla normalità in brevissimo tempo. Man mano che passano gli anni, però, precisamente a partire dai 25 anni, la quantità di collagene ed elastina si riduce, così da rendere la nostra pelle meno elastica. Il risultato è che a forza di sorridere, di arrabbiarci, di muovere il viso, quelle pieghe diventano sempre meno temporanee e si trasformano in rughe.

Se si vuole rallentare il processo di invecchiamento della pelle, si possono tenere a mente alcuni rischi da evitare come: l’esposizione al sole, il fumo di sigaretta e l’inquinamento. Non fumare, tenersi lontani da inquinanti nocivi, applicare costantemente la protezione solare, indossare cappelli e altri indumenti protettivi quando si sta all’aperto e rimanere ben idratati, sono alcuni dei consigli fondamentali per prevenire la riduzione di collagene e lo stress ossidativo dovuto all’azione dei radicali liberi.

Dopo avervi spiegato che cos’è il collagene, elenchiamo gli alimenti must che devono sempre essere in tavola:

POMODORI, ANGURIA E POMPELMO
Grazie all’elevata quantità di licopene, i pomodori aiutano a proteggere la scorta naturale di collagene dall’aggressione di fattori esterni, come inquinamento e raggi ultravioletti. Questo antiossidante fondamentale per l’organismo si trova anche in altre verdure di colore rosso e arancione, come pure all’anguria e nel pompelmo rosa.

OMEGA3
Oltre a fare bene al cuore, gli acidi grassi omega-3 di cui è naturalmente provvisto il salmone possono proteggere la pelle da rughe e segni del tempo, perché leniscono le infiammazioni e aiutano a prevenire la rottura delle fibre di collagene causata da fattori ambientali, un effetto già visto in precedenza con il licopene. Chi non ama o è allergico al pesce, può trovare gli stessi grassi “buoni” nell’avocado, nelle noci e nei semi di chia.

PATATE DOLCI
Una sola patata dolce al forno garantisce all’organismo una dose di vitamina A sei volte superiore a quella consigliata: questa vitamina stimola la naturale produzione di collagene, favorisce la crescita delle cellule e gioca un ruolo cruciale nella normale formazione e conservazione degli organi. Valide alternative alle patate dolci come fonte di vitamina A sono le carote, il melone del tipo cantalupo, il mango e le albicocche.

UOVA
A dispetto della cattiva reputazione data dalla quantità di colesterolo che contiene il tuorlo dell’uovo è ricco di colina, una vitamina del gruppo B che viene poi convertita in glicina. Nel tuorlo si trovano anche buone quantità di acidi grassi omega-3, vitamina D e vitamina B12. Altre ottime fonti di colina sono i ceci, i fagioli, il tacchino, il salmone e il cavolfiore.

SEMI DI GIRASOLE
Sono sufficienti 30 grammi di semi di girasole tostati per garantire all’organismo il 37% della dose quotidiana necessaria di vitamina E per aiutare a contrastare l’azione dei radicali liberi responsabili dell’invecchiamento cutaneo. Altre buone fonti di vitamina E da considerare sono l’olio di germe di grano, le mandorle, le nocciole e il burro d’arachidi.